Velleità di scrittore

Sono l’autore di questi racconti, e non ho alcuna pretesa, se non quella di  divertirmi a scrivere. Che poi io esprima la mia personale opinione riguardo la politica, la religione, e i rapporti col prossimo, è logico. Voglio infine collocare ‘storicamente’ questi racconti: sono stati scritti fra il 2000 e il 2006, tranne gli ultimi tre, molto recenti.

Segue l’elenco dei titoli (cliccabili) di questi racconti, corredati da una breve presentazione.

Non ci posso credere
E’ il primo, il più semplice ed ingenuo. Ed anche l’argomento, che definirei fantacalcio, è poco impegnativo. 

Karima
E’ già un poco più impegnato. L’argomento è fantascientifico, e mi sono divertito a speculare sui cambiamenti sociali che potrebbero essere portati da una rivoluzione tecnologica. Alcune persone che lo hanno letto lo hanno giudicato, sorprendendomi, una buona lettura per ragazzi.

La rivelazione
Questo racconto, per quanto rivestito di una patina di leggera gentilezza, contiene una polemica piuttosto marcata con le gerarchie ecclesiastiche. Frutto di un ambiente nativo alquanto bigotto e di una reazione lenta e un poco sofferta.

Matty
Ho una figlia maggiorenne, e temo le brutte esperienze cui andrà incontro nella vita. Ma sogno anche grandi soddisfazioni per lei, come qualsiasi padre.

Il rompicapo
Nelle mie letture ci sono stati anche i gialli, anche se non certo in misura preponderante. Così mi sono dilettato anch’io in questo genere.

Cervelli candidi
Ho un po’ esagerato con la fantasia, o meglio con la fantasociologia. Se è vero che la pubblicità istupidisce, non si può sapere dove si va’ a finire se essa dovesse oltrepassare l’aspetto puramente commerciale.

Clorinda
E’ la prima, e non ultima, occasione per raccontare esperienze personali. Clorinda è un personaggio reale; e anche gli altri personaggi lo sono: io, mia moglie, mia figlia; ho solo cambiato i nomi, tranne quello di Clorinda. Non ho aggiunto né tolto particolari, se non trascurabili; è tutto accaduto per filo e per segno come lo racconto.

Wozz – Arrivano i nostri
E’ l’unico vero pistolotto, o se preferite “predicozzo”, sull’ignoranza, l’avidità e la sete di potere che obnubilano la mente. Inizia come un romanzo di fantascienza, ma scoprirete che la fantascienza è solo un vestito.

Formaggio
Un amico l’ha definito: “La trasposizione letteraria di una barzelletta”. Mi sono trovato d’accordo. Dopo tanta serietà, qualche facezia ci sta …

Cristiani e cattolici
Racconto autobiografico. Per la precisione è una autobiografia limitata all’esperienza e ai rapporti con la religione. Anche qui nomi cambiati ma fatti riportati fedelmente.

Uomini coraggiosi
Unisco la mia passione per le due ruote alle mie esperienze personali. Anche in questo caso ci sono personaggi autentici e descritti fedelmente, anche nei particolari. Eccezione: la  ‘casa del motociclista’, che è stato solo un sogno lontano.

Arte
Come vedo io l’arte moderna. E il business che sta dietro ad essa.

Incubi diurni
Un’altra avventura a metà fra la fantasia e il genere dark. Disastro planetario e sopravviventi.

Baengo
Un’altra idea ‘balenga’, e un nuovo racconto di fantascienza, con un finale… consueto.

La casa dei cavoli marci
Un raccondo totalmente sbracato, sconclusionato e assurdo. Ma mi sono divertito tantissimo a scriverlo.

Alceste
Se si diventa padre, poi potrebbe arrivare anche il momento di diventare nonno…

Signor Presidente !
Un’altra fantasia velleitaria, forse più da parte del protagonista che dello scrittore.

Buona lettura, spero.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...